Navigation

Contratti Bancari
mutuo-tasso-usura
RECUPERO INTERESSI DA USURA

Avete mai sospettato che la banca possa prendere soldi dal vostro conto corrente che non le spettano?

Diversi clienti hanno vinto una causa contro la loro banca, che è stata costretta così a risarcirli. Per quale ragione? A causa dei tassi d’usura applicati su prestiti e finanziamenti. Dovete sapere, infatti, che la Banca d’Italia, ogni tre mesi stabilisce un tasso massimo d’interesse, che gli istituti di credito sono chiamati a rispettare. Se la banca supera il tasso soglia, commette usura bancaria e per questa ragione i correntisti, per vie legali, possono chiedere la restituzione del maltolto. 

La procedura per la verifica di prelievi illegali

Per verificare se si sono subiti prelievi illegali da parte della banca, prima di tutto occorre chiedere alla propria banca l’estratto conto, poi occorre il contratto firmato con la banca e quello relativo al fido o al finanziamento su cui si vogliono fare gli accertamenti. La verifica può essere fatta anche su conti chiusi l’importante che venga fatta entro 10 anni, termine oltre il quale scatta la prescrizione.

 Cosa avviene in caso di interessi usurai

In presenza di interessi usurari, il contratto di mutuo diventa nullo e non sono dovuti gli interessi pagati in precedenza, né quelli futuri. Sui mutui ipotecari per l’acquisto della casa si possono nascondere i casi di maggior rilievo di usura bancaria, in particolare quando scatta il tasso di mora, ovvero il tasso da versare nel caso si ritardi il pagamento di una rata. Se il tasso di mora, sommato al tasso base del mutuo, diventa superiore alla soglia di usura (ogni tre mesi il tasso soglia oltre il quale scatta l’usura è fissato dalla Banca d’Italia), il mutuo diventa usurario.

In molti casi, inoltre, un contratto che contiene un tasso di mora che sommato a quello del mutuo supera il tasso soglia, è da intendersi nullo sin dall’origine, anche se non si è mai tardato il pagamento di una rata e quindi la banca non ha mai chiesto una mora. Questo, in pratica, renderebbe nullo qualsiasi interesse (quindi anche quello del mutuo base stesso) applicato fino a quel momento e fino alla scadenza del mutuo.

I casi più comuni

Le ipotesi di applicazione di tassi di interesse che superano la soglia consentita dalla legge si hanno prevalentemente sui mutui ipotecari per l’acquisto della casa. In particolare, ciò può verificarsi quando scatta il tasso di mora, ovvero quello da versare nel caso di ritardo nel pagamento di una rata. Infatti, se questo tasso sommato a quello già esistente sul mutuo, diventa superiore a quello di usura, allora si andrebbe a pagare di più rispetto a quello previsto dalla Banca D’Italia che ogni tre mesi fissa il tasso soglia oltre il quale scatta l’usura. Inoltre, se  un contratto contiene un tasso di mora che sommato a quello del mutuo supera il tasso di soglia, è da intendersi nullo sin dall’origine, anche nel caso in cui non vi è mai stato ritardo del pagamento di una rata. Tutto ciò, renderebbe nullo qualsiasi interesse, anche quello del mutuo base stesso, applicato fino a quel momento e fino alla scadenza del mutuo, secondo quanto disposto dall’art. 1815 comma 2 del codice civile. Inoltre la recente sentenza n. 350/2013 della Suprema corte di Cassazione riassume il comportamento scorretto delle banche che sono state condannate per interessi usurai: se sono convenuti interessi usurai, la clausola è nulla e non sono dovuti interessi.

Diritto alla restituzione e risarcimento

Se sospetti che la tua banca ti abbia applicato tassi illegali, chiamaci e i nostri consulenti ed esperti di diritto bancario,  saranno in grado, in tempi brevi, di darti tutte le informazioni gratuitamente , aiutandoti  a farti avere la restituzione delle somme versate. In alternativa, puoi compilare il nostro modulo online o attivare la nostra chat di assistenza.  Sarai immediatamente contattato.

Se desideri approfondire questo argomento, visita il nostro blog dedicato e i casi più noti.  Oppure, per maggiori informazioni su cosa aspettarti, puoi leggere alcuni commenti lasciati da persone che abbiamo aiutato.

Anche le consulenze, come i nostri servizi, sono gratuiti, ma il consiglio potrebbe essere di inestimabile valore.

 

No comments so far!
Leave a Comment